Il cibo: uno strumento per socializzare le generazioni

TitleIl cibo: uno strumento per socializzare le generazioni
Publication TypeJournal Article
AuthorsBertocci, B., & Cavallero P.
Keywordscibo, cultura, intergenerazionalità, storia, Valori e tradizioni
Abstract

Cibo, cultura ed educazione sono manifestazione di una qualità di vita che comunicano la diversità tra gli uomini di ogni cultura, paese e territorio. L’alimentarsi porta con sé uno specifico patrimonio di conoscenze che si è costruito nel corso degli anni e dei secoli e che è trasmesso di generazione in generazione con i racconti degli anziani, con i libri di storia, con i miti e con le pratiche religiose. Le pietanze che mangiamo nel nostro vivere sono strumento di comunicazione, di relazione e di identità. L’aspetto conviviale del cibo era già conosciuto dalle antiche civiltà come i greci, i romani e soprattutto gli etruschi. Il modo di alimentarsi deriva da una determinata appartenenza sociale ed al tempo stesso la rivela. Questo da sempre è stato un indicatore sociale, un mezzo per ostentare benessere e disponibilità economiche oppure una cartina tornasole della povertà. L'alimentazione è connessa con la vita emotiva ed è collegata ai valori, alle ideologie, alle credenze religiose e culturali.
Lo stretto legame tra cibo e famiglia non rappresenta solo una modalità con cui si verifica la trasmissione dei valori, ma è inoltre uno strumento di socializzazione. E’ con un’educazione alimentare valida che sviluppiamo nei giovani la coscienza della nostra vita nutritiva. Le cibarie di oggi sono molto diverse da quelle del passato per la maggiore disponibilità di cibo, per il cambiamento dello stile di vita e per la trasformazione delle abitazioni.
Il confronto tra passato e presente è molto importante per sviluppare un corretto legame intergenerazionale. E’ impegno dei nonni valorizzare le doti e le tradizioni del passato per vivere il presente e permettere ai nipoti di avere un futuro adeguato. Nonni e nipoti, collaborando insieme, possono intraprendere un percorso culinario dove i nonni, con i loro saperi, diventano un aiuto per i bambini. Cucinare insieme può diventare poi una convalida della relazione nonni-nipoti.

Paper: