L’analisi della conversazione al servizio della psicologia turistica: uno studio sui rituali sociali all’Ufficio Informazioni Turistiche.

TitleL’analisi della conversazione al servizio della psicologia turistica: uno studio sui rituali sociali all’Ufficio Informazioni Turistiche.
Publication TypeJournal Article
Year of Publication2008
AuthorsCortini, M.
JournalTurismo e Psicologia
VolumePubblicazione 2008
Issue1
Pagination47-59
Date Published06/2008
PublisherPadova University Press
Place PublishedPadova, IT
ISSN Number2240-0443
Keywordsanalisi della conversazione, Interazioni turistiche
Abstract

Il presente studio, di carattere empirico, si inserisce nella lunga tradizione sulla ricerca delle informazioni da parte del turista, di cui è ricca la psicologia del turismo. L’originalità consiste nell’occuparsi della ricerca di informazioni non prima del viaggio, a supporto della scelta stessa, quanto piuttosto una volta arrivati a destinazione, comportamento che supporterebbe, dall’altro canto, la soddisfazione turistica. La raccolta dati è stata effettuata in 4 diversi Uffici Informazioni Turistiche della provincia di Ravenna, nei periodi aprile – settembre 2000 e aprilemaggio 2008 . nel complesso, sono state osservate con l’analisi della conversazione 745 interazioni tra operatori Italiani e turisti stranieri. Interessati più alla dimensione relazionale che a quella transazionale, abbiamo cercato di capire quali competenze comunicative - interazionali turista ed operatore esprimono. Ci ha colpiti l’uso estensivo del code - switching (passare dal proprio codice lingua a quello dell’interlocutore) da parte del turista, assolutamente non richiesto dal contesto in termini transazionali (essendo gli operatori preparatissimi in termini di conoscenza delle lingue straniere più diffuse tra i turisti della Riviera), ma richiesto dal contesto in termini relazionali (come modo per esprimere da un lato la gratitudine per quanto si riceve e dall’altro il volersi avvicinare alla cultura altra).

Paper: