Ville venete e possesso fondiario

TitleVille venete e possesso fondiario
Publication TypeJournal Article
Year of Publication2015
AuthorsVigato, M.
JournalTurismo e Psicologia
VolumePubblicazione 2015
IssueSpecial-Issue
Pagination86-90
Date Published12/2015
Keywordspossesso fondiario, ville venete
Abstract

Il sorgere di splendide dimore che noi definiamo oggi come “ville venete” nell'area sud occidentale del territorio padovano tra XVI e XVIII secolo fu la conseguenza di una politica di massicci investimenti fondiari da parte del patriziato marciano iniziata già all'indomani della conquista di Padova e proseguita poi grazie alla liquidazione del patrimonio Estense, nella seconda metà del secolo XV. Superata la grave crisi di Cambrai, tale processo non si arrestò, ma venne anzi favorito, nella seconda metà del secolo XVI, dalle grandi opere di bonifica intraprese in quest'area con la formazione del “Retratto del Gorzon”. Migliaia di ettari vennero così progressivamente guadagnati all'agricoltura, a cui seguì una generale riorganizzazione fondiaria e poderale di questi grandi patrimoni immobiliari.

URLhttp://turismoepsicologia.padovauniversitypress.it/2016/1/18